Pagelle RN 2010 -difesa-
Scritto da Roberto Cavassa   
Lunedì 27 Dicembre 2010

PORTIERI & DIFENSORI

ABBIATI 6.32 : E’ il 1° portiere ma nulla e’ scontato,l’arrivo di Amelia gli fa alzare la soglia di attenzione,una bella lotta tra i due contendenti.La stagione parte in carrozza e con il Lecce nelle rare apparizioni si fa trovare pronto,fa solo lo spray per i mobili contro l’armata della piadina quando si tuffa due volte dal balcone senza piscina ,direi che a Cesena non si fa vedere all’altezza,nella goffa serata lui fa anche qualche salvataggio ma la postura e’ da rachitico,male nei gol.Parte la musichetta della Champions e bisogna battere l’Auxerre, i ricordi romagnoli vengono fugati dal lustro di questa manifestazione e dei fari scintillanti e amichevoli di S.siro,nel coro si sente la sua voce nel momento ancora delle tre punte quando l’equilibrio e’ ancora un utopia.Con il Catania fa la combinata nordica(salto e fondo) ma salta senza sci e non sventa Capuano che manda un siluro e lui lo fa diventare una balena,aiaiaiai signora Longari,ricorda quei 35 metri o giu’ di li’ di Zoff ai mondiali 78 sul tiro di Haan.Da paperissima passiamo all’anfiteatro romano dove si erge con la fascia dell’assessore ai beni della classifica e dei nostri infarti,fa miracoli di piede e di mani,GRAZIE ABBIA,IL DANACOL DI SERATA,NETTAMENTE IL MIGLIORE.I tempi sono serrati e subito si vola in Olanda per la trasferta piena di storia,nella penna dei giornalisti non lascera’ traccia,una serata come le altre in compagnia di amici.Quando non si parla di lui cerca di fare qualcosa per mettersi in mostra,calcia in maniera maldestra con sufficienza una palla di piede apparentemente facile e poi tenta l’autogol su Palacio,il palo gli dice NON LO FARE PIU’,da notare l’istintiva parata che salva su Chico,si era sullo 0-0,grazie anche a lui il Genoa e’ domato.Si sentono i nuovi  benefici tattici e a Parma fa lo strappa biglietti senza passar paure,buona un uscita su Crespo a fine partita,attento anche con i clivensi sulla doppia conclusione di Constant e la fucilata di Thereau,ottimo.Non partecipa al massacro di Madrid e si prepara per l’assalto al Vesuvio dove e’ piu’ bollente della lava,strepitoso sul pocho e plastico su Hamsik,sul loro gol fa un po’ l’uovo,ma la Pasqua la festeggiamo noi e lui e’ il Re’ del San Paolo.Corona  non ha sue foto,ma che gli viene tolta contro i bianconeri,e’ nel fritto avariato che portera’ la Juve in vantaggio,i rinvii a bassa quota sono il menu’ della serata e l’insufficienza cala come il sipario ad una sconfitta fastidiosa.Arriva il Real e lui ci mette tante pezze,sul pipite,su Cr7 e su Ozil,nel telefilm “ la grande Svallata” lui e’ un interprete importante del 2-2 finale.L’errore ancora fresco di giornata come un pollo appena spennato si fa sentire al San Nicoouula dove confeziona un rigore non visto su Barreto e la sensazione in certi interventi che il galletto oggi non lo possa fare.Il momento non e’ dei migliori,confeziona la terza insufficienza di Fila,non e’ la maglia di Bjorn Borg ma una racchettata in testa ti ci vorrebbe per svegliarti un po’,il gol di Bacinovic e’ la carta di credito scaduta della giornata.Arriva il derby del sonno,partita di spessore basso,lui dormira’ per tre giorni ma su Schneyder e’ attento,nulla da eccepire in una giornata di ordinaria amministrazione.Il riposo l’ha rigenerato e contro i viola si supera tre volte,D’agostino su punizione,Kroldrup di testa e infine si stende e prega in tutte le religioni per deviare un tiro di Ljajic,MERAVIGLIOSO.Bisogna chiudere i conti in Europa e lui butta via la chiave di casa,non entra nessuno in villa,lo 0 gol subiti in Francia suona la ninna nanna a noi tifosi rossoneri.La lanterna e’ perfetta non per il risultato ma per vedere nel pozzo dell’oro che lui esibisce al 68° su un colpo di testa di Pozzi,la stima del malloppo viene rivista con il Brescia dove fa una canzone per Lourdes e la madonna gli stringe l’occhio,Caracciolo un po’ meno.E’ ora di fare i conti,si avvicina il Natale e con l’Ajax liquido preferisce lavare i piatti che verranno buoni per i tortellini di Bologna, meglio che in polvere,quella lasciata senza giocare in campo,brutta prestazione contro i Lancieri.Lo sapeva,e’ furbo lui,con Amelia si perde e gufa egregiamente.Un campo di storia e cultura calcistica che lo esalta come nel 98-99,e’ troppo gasato e inizia a correre per il campo come un tifoso che vuole la maglia di Haller,unica minchiata perdonata dall’uruguagio che spedisce fuori,il rigore parato su Di Vaio come ciliegina e’ da tenere presente dopo le parate sempre su Ramirez e Meggiorini.Nulla con la Roma,alza un tiro su De Rossi poi dorme.CARO BECCHINO DAL PROFUMO DI LEGNO MASSICCIO E DALLA CRAVATTA CHE SA DI MORTO…..CHE VOTO DARTI…..ALTO COME LA GRAPPA BOCCHINO,NAPOLI SUONA LA TARANTELLA E FIRENZE IN CASA SONO CHICCHE PER I BAMBINI,IL GOL NEL 2-2 CASALINGO CON IL REAL E IL RINVIO NEL PASTICCIO BIANCONERO MI FANNO PENSARE AL CIANURO,SE GOERING CI GUARDA CON UN OCCHIO IO SONO FELICE DI APRIRLI TUTTI E DUE.QUALCHE APPANNAMENTO C’E’ STATO,MA PURE DETERMINANTE IN TANTE PARTITE DOVE HAI FATTO RISULTATO E LA DIFFERENZA QUASI DA SOLO

AMELIA 6.75 : Ottimo quando e’ stato chiamato,meno il risultato.La partita col Real e’ un tiro al bersaglio,lui e’ al centro e infatti vota per CaSini,se c’era una S in piu’ ricordavo un bel culo che non ha nelle due apparizioni.Bravo su Cr7 al 37°,Di Maria al 42° e Higuain al 51°,una terna micidiale.Al lotto non ti gioco perche’ porti sfiga,la colpa e’ dell’astuto Abbiati che manca pure con l’Ajax e ricadi nel morbo del becchino,58°De Zeeuw e uno che non segnera’ mai piu’ nella sua vita Alderweireld al 67° CI FANNO CAPIRE E TU PER PRIMO CHE E’ MEGLIO STARE IN PANCHINA,ANCHE LA CABALA VUOLE LA SUA IMPORTANZA.7 A MADRID,6.5 CON L’AJAX TI DANNO UNA MEDIA OTTIMA,FORSE NON SUFFICIENTE PER SBARRARE LA STRADA AL BECCHINO GUFATORE

ROMA s.v. : SI ALLENA BENE,PORTA LA POSTA AD ARCORE,TIENE I CONTATTI CON PALAZZO CHIGI,E’ IN DUBBIO SE ACCETTARE LA RICHIESTA DELLA DE FILIPPI

ABATE 6.01 : Non inizia con i favori del pronostico,e’ un panchinaro a tutti gli effetti e la prima di campionato scalda il seggiolino  a bordo campo, si mangia la torta alla fine con i compagni ma e’ ancora una comparsa.Sale al posto di Thiago a Cesena e fa tutta la ripresa,sotto di due gol non e’ semplice,lui e’ ancora incerto e segue la fiumana generale.Altri 25 minuti per esordire in coppa contro i francesi e sostituire Antonini allora boss del ruolo,nessun dramma,nessun danno,elementare Watson.
Si siede ancora con il Catania ma intanto lavora sodo,i terzini piu’ gettonati sono ora Bonera,Zambro e Antonini.Il mister che fa le prove come in formula uno lo mette titolare con la Lazio,partita importante e difficile per la qualita’ seguita ad euforia degli aquilotti capeggiati da un capace Reja che fanno faville.Ci sta come un quadro attaccato al muro,ci sta il ragazzo che piano piano cresce nella stima del nostro Allegri,e’ il terzino con capacita’ di corsa superiore e si vede limpida con il grifone dove Mesto e Criscito lo impegnano duramente, il gol di Milito e passaggio sciagurato sono solo un lontano ricordo.Aiutato dal Boa come uno che ti toglie la sedia riesce con la sua bravura a far trovare le fortune altrove,a sx per esempio.i 5 minuti…. di Amsterdam diventeranno piu’ noti per qualcun altro in seguito,servono per rompere e spezzare il tempo con forze fresche.Seguono i 20 minuti di Parma ma il ragazzo e’ concentrato da subito,ferma un Antonelli gia’ caldo e con lui Marques non fa il bandito.Salta il Chievo e a Madrid non viene incornato nel sedere  perche’ seduto in panchina,a Napoli non c’e’ .Si ripresenta con la Juve e sale al posto di Bonera infortunato,lotta duro con Martinez all’arma bianca,mette palloni interessanti non sfruttati e perde qualche duello.C’e’ il ritorno con il Mou e lui giustamente rivendica il posto,insieme a Rino ingabbiano dignitosamente Cr7 e fa le corse con Marcelo che gli regala due pidocchi,lui e’ veloce e migliorato nel temporeggiare.Buona gara sebbene il dominio delle merengues sia  pressoche’ totale.Questa prova gli consente di ripresentarsi a Bari da titolare dove cresce e sente la fiducia del mister salire verso di lui,gioca molto alto ed e’ sempre il terzino che spinge di piu’,buon pressing e scala bene in difesa,la sua stagione sembra inziata.Arriva il Palermo e Pinillia lo fa soffrire,rischia il rigore e spesso non ha il tempo giusto,cosi’ cosi’.Il posto e’ suo anche nel derby,ma prima soffre su Eto’o e poi sbaglia a cercare lo scambio verbale con Pandev gia ammonito.Lascia la squadra in 10 e oggi due sculacciate te le meriti,dopo il bottiglione di vino che gli fa bere all’inizio l’africano si riprende pure ma la mazzata finale e’ sull’arrivo,squalificato per spinta irregolare,MALE.Arriva la tribuna con i viola e nella bolgia francese  se la cavicchia ma ha fatto meglio altre volte,rischia il rigorino per fallo di mano ma l’Europa continua ,e’ la sentenza della serata.Non arriva nemmeno il tempo per il bagno e via in casa della Doria dove fa una prestazione di tagli e cuci alla Versace University,partita dove non sbaglia nulla.
Nel derby Lumbard ma tra tifoserie amiche lui non rischia niente e mette il sigillo alla sua prestazione,si ripete a Bologna,un inizio un po’ a gasolio con Morleo che vola ma alla distanza prende le redini del cavallo felsineo.Dimenticavo,nella barzelletta contro l’Ajax non gioca,ci guadagna.Prova in controtendenza con la Roma,fa tante chiusure buone,ma una volta nel primo tempo dove regala il tiro a Menez e nel gol che sfoglia il rinvio VERSO AL CENTRO,SCRIVE IL RISULTATO DELLA PARTITA.C’e’ da dire che ci vuole anche un po’ di fortuna,si trovava in sandwich tra l’ex e Adriano,se passava  segnava l’imperatore,il rinvio e’ brutta roba comunque..DALLA PANCHINA A 10 MINUTI,POI UN TEMPO E ORA TITOLARE,DIREI CHE IL FESTIVAL DI S.REMO ACCETTA LA TUA VOCE DI BUON GRADO.IMPORTANTE LA CRESCITA NEL CALCIO DI CONCETTO,MEGLIO ANCHE CON I PIEDI,FA SCELTE QUASI SEMPRE GIUSTE E LA SUA VELOCITA’ E’ UNA MANNA PER IL CALCIO DI PRESSIONE CHE VUOLE IL MISTER, INFATTI E’ SPESSO IN AVANTI E TORNARE DIETRO AI BANCHI PER LUI E’ COME UNA TABELLINA…..AH SCUSA IL VOTO… ERA UNA BUONA MEDIA IN CRESCITA MA IL 5 NEL DERBY E IL 5+ DI OGGI TI FANNO CALARE I SORRISI

ANTONINI 5.75 : CON LEO DIVENTA TITOLARE DI CARTA SI,DINHO DAVANTI A LUI E’ UN BUON RIFERIMENTO,NEL WATERLOO TATTICO DELLA PASSATA STAGIONE DOVE TUTTO E’ IN ALTO MARE LUI VIAGGIA IN ALASKA CON LA CANOA  DELLA IDEM.IL RAGAZZO E’ CARICO E CON TELEPASS FA UNA MIRIADE DI KM SENZA SENTIRE FATICA,GLI ERRORI CI SONO,MA E’ PIU’ EVIDENTE IL GUSTO CHE LASCIA DALL’IMPEGNO E AMORE VERSO QUESTA MAGLIA,GLI STESSI  VENGONO VISIONATI DAL MISTER NUOVO E VALUTATI DIVERSAMENTE ANCHE GRAZIE ALLA CRESCITA DEL GEMELLO DI SVENTURE  2009-2010.Partiamo con calma e controlliamo bene la stagione.Si districa con bravura nella prima ancora estiva,si esalta direi,l’euforia arde ancora in lui dalla passata stagione,ma presto l’acqua spegne il vulcano a Cesena.Male assistito nel 433 da Ambro e Dinho, viene messo in mezzo nel pentolone bollente di Schelotto e Ceccarelli.Le cure gli fanno effetto e con i francesi sforna una prova di sostanza,a tratti si esalta e tiene una certa sicurezza pure con il Catania,rammento siamo ancora con il 433 e fare il difensore non e’ facile in questo sistema.7 minuti nella capitale per difendere il bottino e male con il grifone,Rafinha e Palacio lo fanno cornuto,nella ripresa certi cross da sx non dovrebbero partire,loro hanno Toni,ci mettera’ del mestiere Sandro per rimediare.Solo pochi giorni ma gli stessi problemi,Suarez svaria e quando passa da sx lui non lo vede come Mr Magoo.Problemi irrisolti a Parma,da Amsterdam giochiamo il 4312 ma c’e’ ancora troppa tecnica in campo.ll 4231 offre pressione ai nostri difensori,non conosceva Angelo Branduardi ,ha giurato che prendera’ un cd a fine partita.Prestazione da dimenticare,tiene in gioco Granoche’ che ci perdona,sale con la palla come fa di solito e la perde,Bogliacino va al tiro e Abbiati para,nella ripresa Fernandez dalle sue parti ci grazia,da rivedere il ragazzo.Non e’ l’unico nel catino di Madrid a soffrire,Di Maria e’ un osso duro,deve ringraziare poi che non c’e’ il 4.Arriva l’infortunio di Napoli e forse con i bianconeri e’ ancora stordito,fa la sua solita giocata,CON LA DIFESA CHE SALE LUI LA PORTA,SE L’ALLUNGA E LA PERDE.CONFEZIONA IL DISASTRO NEL 2° GOL,DI PEGGIO NON SI PUO’.SE VOLEVA FARE APPOSTA CE L’HA FATTA,IL MISTER GLI DA UN PO’ DI FERIE,RELAX E MASSAGGI AD ABANO TERME e ritorna arzillo piu’ che mai con il Palermo,si comporta discretamente,capisce che toccare 30 palloni con furore e sbagliarne 25 non e’ una via percorribile,si gestisce con attenzione.Bravo nel derby,rimaniamo in 10 e lui entra al posto di Binho,educato tatticamente in coperture con grinta necessaria….RETROGUSTO come il limone nella Bud.E’ il momento del salto triplo,non gioca con Fiorentina,Auxerre e Sampdoria,un lungo digiuno alla Pannella pure col Brescia.Ritorna felice nella partita di briscola con l’Ajax ma non ha assi nella manica,discretamente si comporta a Bologna e infine finisce rincorrendo Menez come una 500 con una Ferrari.CARO ANTONINI,L’AVRAI CAPITO PERCHE’ NON FAI PIU’ IL TITOLARE VERO?IL TUO CALCIO VEDE ERRORI DIFENSIVI E NON SOLO TECNICI MA CONCETTUALI, POCA QUALITA’ DAVANTI QUANDO I CROSS SONO FIOCCHI DI NEVE CHE MULINANO NEL VENTO.ABATE E’ MIGLIORATO,TU MENO

PAPASTATHOPOULOS 5.16 : Un cognome da 1° ministro,e’ un giocatore invece e guarda un po’ lo scegliamo noi dopo che ha vogato nel Canal Grande con il vessillo di Genova.Viene da un calcio a tre in difesa e lui fa l’esterno,un mix tra il 4° in difesa e un centrale.L’ arcano si svela subito a Cesena dove sbaglia TUTTO DA CENTRALE E DA LATERALE POI NON E’ MAI STATO IMPIEGATO,UN GIOCATORE DA COSTRUIRE DICIAMO PER STARE LEGGERI.Tenta una sorta di girotondo con Bogdani che per girarsi ha una manovella da tenda in tasca e riesce nell’intento di lasciargli il tempo della giocata,INCREDIBILE.Va in letargo per un po’ e rispunta nella delicata trasferta napoletana,buoni interventi che si mischiano con altri meno edificanti,rischia il rigore su Lavezzi e tiene in gioco lo stesso, per fortuna c’e’ Abbiati.Di sciagurato c’era Calloni,lui e’ un parente stretto e viene limpido il tutto nell’intervento che procura il 1° gol del Quaglio.Era la prima scelta dopo i due Starsky e Hutch,qui’ non basta nemmeno pregare,fatica moltissimo e infatti alla prima evenienza chiamano lo zio Marione o Bonera.SEMBRAVI IMMUNE CON LE PRIME QUATTRO LETTERE,NON CI SIAMO ANCORA,CHI FA PER TE STIA IN CHIESA 24 ORE AL GIORNO

ODDO 7 : ERA ATTACCATO AL SOFFITTO COME UN COTECHINO E TUTTI ASPETTAVANO IL DECESSO,AL MEDICO LEGALE GLI FA UN RUTTO E LUI DOVRA’ DARE LA TRISTE NOTIZIA CHE LA CORDA TIRAVA POCO.ALLEGRI CHE E’ ATTENTO A QUESTI MIRACOLI GLI DA UN PREMIO E LO SFRUTTA SUBITO,ENTRA FREDDO ECCHE’ VOLETE CHE SIA….PRIMA DI RITORNARE NELLA PIRAMIDE REGALA DUE ASSIST GOL A BINHO E IBRA,QUALCHE APPRENSIONE PER IL DUO LAVEZZI-DOSSENA MA GLI DEI RISERVERANNO UN FUNERALE CON TUTTI GLI ONORI

ONYEWU s.v. : DESAPARECIDOS,LO CERCAVA IL CHIEVO,LUI VA MEGLIO COL “CHIAVO” ULTIMA PELLICOLA DI SCHICCHI.Dicono faccia gruppo,si,con le donne,parlano sia l’ultimo manganello fascista rimasto. Voto AP. A PAGAMENTO

MONTELONGO s.v. : TAGLIA L’ERBA,SISTEMA LA SIEPE,CONTROLLA LA PISCINA.E’ AMICO CON I RAGAZZI DI MILAN CHANNEL,FA IL CAMERIERE CON SUMA,L’ESTETISTA CON LA RADAELLI E LEGGE TOPOLINO CON LIPPI.SE HA UN MINUTO AIUTA IN CUCINA E PORTA L’IMMONDIZIA NEI BIDONI…L’UNICO GIOCATORE AL MONDO CHE NON TOCCA PALLA E SE LA SFIORA DIVENTA ORO… ALCHIMISTA

YEPES 6.25 : BUONE CREDENZIALI DA COMBATTENTE NELLE FORESTE COLOMBIANE LO PORTANO ALL’ATTENZIONE DELLO STAFF ROSSONERO,SI INNAMORA DEL MILAN QUANDO A DUITAMA NEL 95 VEDE IL NOSTRO E ADORATO PIRATA VINCERE IL BRONZO DIETRO OLANO E INDURAIN,SI ABBRACCIANO A FINE GARA E LO RACCONTA A BERLUSCONI CHE SI METTE A PIANGERE,ORDINA IMMEDIATAMENTE L’ACQUISTO.Noi crediamo sia la prima opzione dopo le gemelle Kessler,almeno se la giochi con Bonera invece non sara’ cosi’,davanti avra’ pure il Ministro agli Sbagli greco.Veniamo al dunque,a quando risale la sua prima…..lontani ricordi.Alla 14° ufficiale si mette le stellette e dopo un giro di carte da Barbanera Allegri lo impiega.Rischia su Barreto davanti alla porta ma un accidente fatto bene lo salva dal gol,su Kutuzov fa un passo indietro e lo prende con il corpo NON IN MOVIMENTO E NON IN DIAGONALE,LA SCIVOLATA E’ L’UNICA ARMA RIMASTA CHE VA A VUOTO E SARA’ GOL,NEL COMPLESSO PERO’ NON C’E’ DA LAMENTARSI.Il ragazzo merita la conferma e con il Palermo gioca bene,di testa e’ un padrone,di piede ad impostare si arrangicchia.Entra nella ripresa per Sandro che ha un attacco di cagarella,un applauso convinto del pubblico dopo il suo saluto,prova convincente ancora.Il rischio di figuracce sale nella partita di scarico mentale con l’Europa gia’ raggiunta,e’ tra i migliori nel primo tempo,nel secondo gol fa un intervento amico,rincula e scivolata,il rimpallo gli dice male e nessuno e’ sul vicino tulipano che fulmina Amelia.VISTO I RISULTATI POTEVA GIOCARE UN PO’ DI PIU’.TECNICAMENTE IL SUO CALCIO NON PARLAVA LA STESSA LINGUA NOSTRA,ABITUATO A RADDOPPI VICINI E SCARICHI PIU’ CORTI,ERA CONSENTITO IL LANCIO LUNGO A VERONA E SE LA GETTAVA A CASACCIO GLI FACEVANO UN ORA DI APPLAUSI,QUI’ NOOOOOOOO!CON I TERZINI MOLTO LARGHI E ALTI IL PASSAGGIO DEVE AVERE PRECISIONE,LA SCIVOLATA CHE LUI ADORA DEVE ESSERE UN INTERVENTO QUANDO SEI QUASI NELLA CACCA E NON ROUTINE,IL FARE UN PASSO INDIETRO SEMPRE CONSENTE ALLA PUNTA DI GIRARSI E TIRARE COME CON L’AJAX,LO SCARICO DI PIATTO E’ UN AFFARE NUOVO PER LUI,ADORA IL MEZZOCOLLO ALTO A SALTARE IL CENTROCAMPO,IL LANCIO INTENDO.E’ BRAVISSIMO DI TESTA E PURE NON E’ MALE COME TEMPI DIFENSIVI,RIBADISCO,MERITAVA PIU’ SPAZIO.BRAVO MARIONE

JANKULOVSKY s.v. : GRAZIANO MESINA DOPO TORTURA CI DA LA MAPPA DELLA CAVERNA GIUSTA,RILASCIATO.IL MINUTO CON IL PALERMO E’ PER TRANQUILLIZZARE I FAMILIARI.Voto S.R. senza riscatto

BONERA 5.92 : DICASI JOLLY,PUO’ FARE IL TERZINO O MEGLIO IL CENTRALE.LE CADENZE DEL LATERALE SONO LENTE IN RIPIEGO E UNA VOLTA DAVANTI CROSSA SE IL PENTAGONO VIENE BOMBARDATO,LO SCARICO DIETRO E’ UN OBBLIGO COME LE ELEMENTARI,FORSE NON SI FIDA DEI SUOI PIEDI?DA CENTRALE HA PIU’ OCCHIO E I MOVIMENTI SONO DIVERSI,SE LA CAVICCHIA MOLTO MEGLIO.Nel turbillion di terzini esce il suo nome e con il Lecce che non passa la meta’ campo si fa un caffe’ e pure un grappino.Cesena e’ una serata da ricordare,ancora terzino e sempre alto,la sua velocita’ nel rincorrere sul tascabile Giaccherini e’ come un relitto ad El Alamein,li’ ci doveva essere Abate e non lui.Il mister rimedia e lo mette al centro della difesa con Sandro, si puo’ cenare tranquilli e guardare il telegiornale.Si estrae ancora a sorte e lui ha santi in paradiso,contro Mascara e Lopez viene rimesso in fascia dove a dire il vero si comporta bene.30 minuti al posto di Thiago se li fa contro il Chievo,rischia in qualche contropiede quando Antonini stenta a tornare con solerzia.Titolare al Bernabeu vuol dire non dormire la notte,gli passa vicino chiunque,brutta serata per tutti e al ritorno il Vesuvio manda segnali di guerra.Parte a dx dove soffre un Lavezzi e un Dossena scatenati,passa a sx dopo l’infortunio di Antonini e i guai calano notevolmente,solo in un caso il pocho lo salta in velocita’ doppia.Il talismano dell’infortunio non e’ vincente,incoccia con De Ceglie ed esce al 32°,al rientro vede i viola e subito rischia di segnare con un calcio dal limite.Zambro deve riposare e fa una brutta prestazione a Genova da terzino,e’ lui che tiene in gioco Pazzini nel gol.La rivincita passa con l’Ajax ed e’ tra i piu’ bravi,demotivata la squadra ma salva un gol certo e crossa due volte per Ibra in maniera decente,positivo sebbene la sconfitta.Forse la miglior partita la gioca a Bologna,taglia su Cesarini in area,si propone con tranquillita’ ovunque e non perde campo con Di Vaio,sensazione che il buon centrale del Milan fa vedere nell’ultima con la Roma.NETTAMENTE MEGLIO CENTRALE,UN SOSTITUTO ALL’ALTEZZA,TERZINO SE PROPRIO PROPRIO…          

ZAMBROTTA 6.09 : Un cassetto dei ricordi dove le imprese vanno sbirciate ogni qualvolta ti giri indietro,c’e’ tanta roba nel tuo passato e ora senza esagerare usi quella linea editoriale che ti consente di andare al mare,di saper sciare,insomma te la sai cavare.La prima non c’e’,la seconda in Romagna si fa una piadina in panchina e la terza con l’Auxerre rientra senza fare i fiammetti,qualche errore di troppo,anche se non brilla l’esperienza serve.Panca con il Catania e dentro a Roma dove tutti soffrono un Hernanes scatenato ma al termine sfiora la vittoria con un missile che si infrange sulla traversa.E’ il momento dove Allegri ruota i terzini e con il gioco del fazzoletto li sceglie,ritorna a sedersi con i grifoni sotto le luci amiche di S.siro perche’ l’ha usato per soffiarsi il naso.Ci sono i lancieri e lui che da piccolo vinceva le gare di fionda ha l’obbligo di firma,nel gol rimane troppo passivo e l’autografo lo vuole Suarez,la musica non cambia a Parma dove Marques e’ un ex combattente del Che,ma Zambrotta invece dov’e’???Si rivede generoso con il Chievo,a fine gara non ha ancora capito il colore di Constant,se e’ laccato o sudato,mi ricorda Vijai Amritraj tennista indiano anni 70,bel giocatore che lo impegna e lo salta ma nel bicchiere mette anche  buone diagonali difensive importanti  che non lo annegano dal monsone.Il diluvio arriva a Madrid,non e’ l’Oceano Indiano,ma la tempesta del Cap. Mou che si riversa anche su di lui,Marcelo e Cr7 gli provano la prostata,e’ obbligato a subire.A fine visita gli danno l’esito,stasera ne ho visti dei peggio!!!!!Napoli la vede in cartolina e con la sua ex(Juve) va dall’avvocato per il divorzio.Vuole la rivincita con i blancos, si fa mettere a sx ma invece di Ronaldo trova il fenomenale 4 e Di Maria che lo inscatolano per i paesi Africani,da notare che l’aiuto del Boa e’ quasi 0,quello di Dinho 00,FARINA SCELTA.Il fronte sale per l’Italia e le postazioni nemiche lo vedono a Bari lottare con Alvarez,non si distingue,nemmeno la razza e’ da estinguere pero’.Milano non e’ ancora liberata e lui non fa in tempo per rendersi disponibile con i rosanero,ma nessuno piange,nel derby puo’ esultare con i compagni dopo l’attento sacrificio per un Abate nervoso ed espulso.Unico sussulto di petto in un area trafficata,oggi si sente cosi’.Volevo dire rischia,ma non rischia,e’ solo fortunato quando stende Cerci con i viola e l’arbitro per fortuna sorvola,UNO DEI RARI INTERVENTI FUORI LUOGO DI CONCEZIONE CALCISTICA,ma questo e’ solo un piccolo mal di pancia passeggero,il suo contributo conosce la fiducia del mister che ormai ha scelto e anche in Francia parte negli 11 dove non fa Pulici e nemmeno Robert Parish detto “The Chief” con la canotta 00.A Genova guarda dove il Serbo ha rotto la rete e con il Brescia fa amicizia con Diamanti,nella super parata di Abbiati fa un lento tzigano con se stesso.Alla sagra dei tulipani non c’e’,preferisce i crisantemi del lago di Como e si presenta a Bologna con un fallo laterale di un metro,la distanza si allunga quando sferra un poderoso sx che si stampa nei legni.Piange per l’infortunio e per la sconfitta,sto cavolo di Natale per noi e’ sempre acido.OGNI VOLTA CHE ARRIVO A QUELL’INCROCIO,STRADA CHE FACCIO GIORNALMENTE,VEDO QUESTO CAVO CHE COLLEGA DUE PALI E CI SONO SEMPRE GLI STESSI UCCELLI SOPRA CHE NON DANNO FASTIDIO A NESSUNO,MA NON SO SE SONO IMBALSAMATI,SCUSAMI SE MI VIENI IN MENTE.LA SUA REGOLARITA’ VIENE PREMIATA,ALTRI HANNO PICCHI SUPERIORI MA GIORNATE NEGATIVE

SANDRO NESTA 6.25 : Il nostro 13,che fortuna quel giorno famoso con la maglia dal balcone,la esibivi frastornato con le aquile sul cornicione che squizzavano sui tifosi sotto in strada.Si,quanta fatta insieme,uno stile inconfondibile adatto per i nostri colori.L’esordio stagionale sente le ossa ancora non oleate ma con Thiago serve un occhiata per mettere in ghiaccio le incursioni leccesi,rare come il leone della maremma o il gufo dell’acquario di Rimini.Salta la trasferta romagnola e si sente la sua mancanza,azzzzz.Fare il difensore nel Milan ora e’ una cosa seria,arrivano contropiedi velenosi in quantita’ industriale,lui non e’ TORO SEDUTO,si muove con bravura e solo una volta rischia quando viene sovrastato ma  la traversa lo salva,e’ pronto il treno per Auxerre,a casa e zitti.Non e’ ancora a regime e il modulo e’ come Stalin,INSOPPORTABILE,dietro si rischia con le veloci ripartenze catanesi mentre nella sua Roma la qualita’ laziale lo mette a nudo nel gol e in chiusure non tempestive,vedi Mauri.Riprende il suo ruolo da leader con il Genoa,lotta duro con Toni che gli fa mettere i tacchi ma ci sa fare,lascia cm. ma il comando del duello e’ suo.Via in Holland con sciarpe dei tre tulipani,nell’album dei ricordi crede sia Suarez  dell’Inter invece e’ un grande attaccante che lo frega di brutto,potrebbe fare come il Gen. Caster seppellito nella radura,ma si rivolta all’accaduto fino alla fine non sbagliando piu’ niente.Verdi ci vuole al Tardini e il culatello lo fa a Crespo da coniglio arrapato,rischia,vero,ma a fine partita gli regalano pure un cappone che gli rimane nello stomaco contro l’armata di Pioli,se la cava con mestiere diciamo.Nel funerale di Madrid lui ha la giacca di Pignatelli,riesce a deglutire le palle del toro non come vorrebbe ma con un alka seltzer il sudore a goccia e’ scongiurato.Noi ci tocchiamo,loro hanno i cornetti,senza Thiago deve suonare la sirena ai compagni,fatica con Lavezzi e cincischia dal limite sull’occasione di Hamsik ma controllare tutti non e’ facile.Si ripresenta il problema con la Juve e i sorrisi saranno pochi pure per lui nella sfortunata serata cinica e micidiale .Si vuole vendicare con il Real ma e’ messo sotto come gli altri,nel gol perde il taglio di Higuain,fa una bella chiusura su Cr7,ma e’ dura.In Puglia va in ferie ma oggi lascia gli slip in albergo,si distingue per tutta la partita fino al gol di Barreto,e’ lui che non sale,salta la casalinga col Palermo e si ripresenta nel derby dove scrive una poesia insieme ai compagni.Arriva l’ex Gilardino e il duello si fa serio,cerca un anticipo subito in area e poi lo perde a fine partita sulla fascia quando sfiorano il pareggio,in mezzo, la spesa per 6 mesi dalle leccornie che ci fa vedere,sfiora pure il gol di testa che usa varie volte in Francia dove chiudiamo i conti per il passaggio del turno.Andiamo a Genova ma lui non viene,mi sembrava ci fosse pero’,sbaglia molto e nel gol fa due o tre cosucce in un minuto tremende.La vittoria col Brescia appare tranquilla,il tempo per perdere Caracciolo c’e’,e’ l’unico pericolo delle rondinelle e gli tocca anche l’amico Di Vaio dove lo ferma bene e comanda la difesa con il compagno di giornata Bonera,il riposo di coppa e’ servito.Sempre in coppia come i carabinieri guidano la difesa,lui ha la schiena che scricchiola,sembra abdicare ma e’ tra i migliori,su Brighi e su Borriello mette il corpo senza paura,nel loro gol perde il fighetto.PARTITO BLANDO,SPESSO DI UN INCOLLATURA DIETRO THIAGO,LA PUNTA DI RIFERIMENTO TOCCAVA SEMPRE A TE,SUAREZ,DI VAIO,GILARDINO,TONI,PAZZINI,BORRIELLO…..PER FARE 6 NOMI DEI TANTI.BUONE PRESTAZIONI NEL COMPLESSO,NEL PORTICCIOLO DI GENOVA HAI PERSO LA LANTERNA E SEI ANDATO IN ACQUA,A ROMA TI BATTEVA IL CUORE FORTE,UN PO’ IN AFFANNO,QUESTE LE UNICHE INSUFFICIENZE,BENE

THIAGO SILVA 6.51 : IL FUORIQUOTA,IL FUORICLASSE,IL FUORISERIE,non il fuori di testa.Sempre umile e tranquillo come ringraziare chi lo fa giocare.INCREDIBILE GIOCATORE,L’ABBIAMO PESCATO ALLA GIOSTRA DEI PESCI ROSSI O NELLE PATATINE PAI?
Sapevamo della razza raffinata e subito la mette a disposizione contro i salentini,ha l’occhio del camaleonte che vede ovunque,negli uno contro uno non si passa,le punte scappano e trova il tempo anche per il GOL,UN GIOCO DA RAGAZZI.Perde il compagno di cordata a Cesena e l’ortodosso non lo vuole imparare,prima dell’infortunio cala una prova non eccelsa,anche lui si affoga nel mare romagnolo.Manca la prima in Europa ma il vino francese ce l’ha in cantina e ancora con il sapore nel palato si rimette la maglia che Lopez non e’ da sottovalutare,il biondino lo impegna.Il nostro gioco e’ ancora in alto mare,va al tiro e deve rincorrere indietro come un pazzo dopo l’ennesima salita sui calci piazzati.Floccari gli fa male per tutta la partita,la Lazio non scherza,con Hernanes e Mauri ha fiammate da barili arabi,con quello che respira fa il pieno alla macchina.Si disintossica con il profumo di mare che i grifoni portano nelle ali,e’ un po’ sotto al gemello Nesta ma sbaglia poco,ancora meno nel museo dei tulipani dove i ciondoli delle coppe suonano come uno xilofono.IL CONTE DI MONTECRISTO,non e’ l’isola dei famosi,ma l’isolotto dei fenomeni,quell’acqua limpida ricorda le cascate di Iguazu’ dove si tuffava da bambino,STREPITOSO.Giuseppe Verdi gli offre un mantello dopo la prestazione parmense anche per il nome EMILIANO,Crespo e compagni non riescono a scalfire il granito di Rio che cade in bicicletta,il regalo gli va tra le razze e con il Chievo e’ un po’ claudicante,soffre nelle avanzate del panettone e l’uvetta Pellissier fa venire il diabete.Ascolta gli YES e il disco preferito e’ FRAGILE 1971,perde la tretre di Madonna di Campiglio,REAL,NAPOLI E JUVE e rientra al ritorno per dare la mano al MOU,nello schiaffo finale lui non c’entra ed e’ tra i piu’ positivi.A Bari ha ricordi brutti,una valigia rubata in albergo e non scende,si prepara per il trio di S.siro,rischia un rigore su Pinilla ma sara’ l’unica incertezza,nel derby  sferra duri colpi ai cuori nerazzurri,fermare Eto’o non e’ semplice e lui riesce a chiudere qualsiasi pertugio,anche il minimo spiffero.Con i viola il Gila lo lascia a Nesta,lui tampona i possibili errori,e’ l’assorbente per gli incontinenti,e’ la diga Afsluitdijk pure contro i francesi dove spegne ogni velleita’ ai loro pronostici e alle loro speranze.E’ severo con se stesso e si autoaccusa sul gol del Pazzo,io ti scagiono,le fesserie in serie non sono tue,stai tranquillo.E’ noiosa la sicurezza e la tranquillita’ che dai a tutti noi,ordinaria amministrazione con il Brescia e nella partita incriminata si infortuna da solo, riesce a portare a casa la sufficienza comunque,MA CHE FATICA,UNA PARTITA SBAGLIATA MENTALMENTE DALL’INTERA CIURMA.
L’ULTIMA L’HAI GUARDATA PREGANDO E PIANGENDO COME BINHO,CHE BRUTTO NATALE SARA’ NELLA GIORNATA DOVE L’INTER VINCE IL MONDIALE E SE C’ERA IL DERBY,IL FLUMI PERDEVA DI SICURO DAL FLAMENGO.SEI UN PO’ TROPPO FRAGILE,GETTA IL DISCO E COMPRA IL COFANETTO DI PAPPALARDO,MEGLIO DELLE CURE DI MILAN LAB.CIAO FANTASTICO GIOCATORE,NON SBAGLIA UNA PARTITA,RITORNA PRESTO. ESAGERATOOOOOOOO!!!!!!!!!!


MD in all World's language
 
MD in your language
MD em sua língua
MD dans ta langue
MD en su lengua
MD in Ihrer Sprache
MD 在您的語言
MD in uw taal
MD στη γλώσσα σας
あなたの言語の MD
당신의 언어에 있는 MD
MD в вашем языке
MD i ditt språk

Pubblicitá
 
Milan Day TIME
 
 

=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=