Pagelle R.Madrid-Milan
Scritto da Roberto Cavassa   
Mercoledì 20 Ottobre 2010


DURA LEZIONE

IL RITMO DELL’EUROREAL

CONTRO

LA FIAT RITMO A GPL

FACCIAMONE TESORO


AMELIA 7 : Gufare Abbiati e riuscirci e’ un impresa, occhio che gli ritornera’ tutto indietro. SALVA LA BARACCA, 37°SU C.RONALDO, 42°SU DI MARIA STRAPPANDO IL PALLONE DALLA RETE, 51° SUL PIPITA DI TESTA, CHIUDE A FINE GARA LA DISPUTA CON RONALDO. IN MEZZO ALTI INTERVENTI, GRAZIATO PIU’ VOLTE PER NON ROVINARGLI LA CARRIERA, A QUESTO PENSERA’ IL BECCHINO. IL MIGLIORE DELLA SERATA

ZAMBROTTA 6 : Dalla sua parte, C.Ronaldo, a volte Ozil e Marcelo lo mettono in seria difficolta’, con Rino cerca di cantare ma e’ un playback stonato, sale molto e crea qualche cosa, almeno ci prova. Una ripresa che viene giocata piu’ da Antonini, per par condicio rifiata un attimo,qualche diagonale tra ipotenuse tonde. La bandiera bianca sale quando Marcelo dopo che per tanti minuti si e’ grattato la testa gli butta i pidocchi negli occhi, saltato di brutto e C.Ronaldo spreca malamente. NEL MARASMA SERALE PICCOLE COSE FATTE BENINO, DI BUONO SA FARE A STARE IN CAMPO, RISPETTO A TANTI, QUESTA SERA LO PREMIO PER QUESTO, LA MAGLIA’ E’ ANNEGATA DI IMPEGNO ASSOLUTO

ANTONINI 6- : Non male rispetto al solito, sale meno e la percentuale degli errori diminuisce, lancia Pirlo in area brillantemente. Qualche chiusura discreta, non copre su Di Maria a fine tempo dove salva Amelia. Sofferente la ripresa, si gioca di piu’ a sinistra e l’argentino fa vedere che la mamma Maria ha lavorato bene, prova a temporeggiare che non e’ male, ma si lascia il lancio dove el pipita non arriva. Lavato con perlana? No, a secco, senza vaselina, passa 20 minuti di fuoco, al Bernabeu non ci sono estintori sufficienti per togliere il sapore da gallina bruciata. TRA I PIU’ POSITIVI CHE E’ TUTTO DIRE. FINO ALLA FINE SI DANNA MA IL DANNO VEDE UN AMORE CON DEI PIANTI FINALI

BONERA 5.5 : Non perdiamo perche’ c’e’ lui, sia molto chiaro, gli scontri diretti persi per tutto il campo ne sono una condanna per tutti, riesce su Higuain nel primo tempo ancora all’inizio, male sul colpo di testa nella ripresa sul pipita, raddoppia egregiamente Antonini sullo scatenato Angel di Rosario. Anche lui non puo’ fare molto per fermare l’impeto di tanti fuoriclasse, nell’arena Plaza de Toros Monumental de Las Ventas alla fine lo attaccano al chiodo infilzato come un pollo arrosto, non e’ un galletto vallespluga, ma la cottura e’ decente. RIVEDIBILE CON LA VISITA OCULISTICA, COSI’ LA PATENTE NON TE LA DO

NESTA 6 : Parte bene, al primo triangolo dei mille di Talamone toglie la palla al turco, temporeggia da esperto su C.Ronaldo al limite, puntato a fine tempo nella tempia da Di Maria gli toglie la canna e gli da uno schiaffone fino a che Amelia in uscita salva la tragedia. Fare il difensore oggi e’ una cosa orrenda, lui ci mette esperienza. Disturba la Maria addolorata che tocca di tacco, ma che  fatica. Sporca palloni, sbaglia interventi come tutti, ma al 92° stremato stoppa ancora una volta in area e crolla al tappeto esausto. PRIMA DI MORIRE FATEGLI UN CENNO, LA SUFFICIENZA C’E’

PIRLO 6 : Sul gol non taglia bene su Ozil che si allarga mentre Andrea si ferma quel tanto che basta, e’ dura anche per lui, prova a riordinare le idee e cerca di lottare contro la marea bianca che si infila e taglia da tutte le parti. Perde un tackle nella trequarti in attacco e la ripartenza e’ dolorosa, ma con il suo piede inventa una traiettoria che sembra un calcio di Wilkinson ai mondiali australiani. IN CRISI D’INSULINA, DALLE SUE PARTI FA L’AUTOSTOP MA LE FERRARI NON SI FERMANO, PER RAFANARE IL VOTO OGGI PUO’ BASTARE IL SANGUE CHE FINO IN FONDO GETTA TRA LE LUMACHE DEL PRATO E QUELLA TRAVERSA CHE CANTA VENDETTA

RINO 5.5 : Ce la mette tutta, corre dietro a tutti, non impone la sua legge, con Zambro vede nero all’inizio e visto che l’opera parte male si toglie le tonsille molto infiammate perche’ il ruggito non fa paura. Cavalca sentieri con passione, ma non trova nulla che lo faccia sfamare e sorridere. FERITO E DEPRESSO DA UNA ZUCCATA NELL’ALBERO, CADONO DUE PERE

SEEDORF 4.5 : Il tacco del calzolaio ad inizio partita e’ di cattivo presagio, una scarpa da gettare, almeno stasera. Cammina con tante medaglie che le camisete blanche gli strappano dal petto, lui non fa una piega, continua nel suo pellegrinare verso una meta indefinita. Si vuol fare operare come M.jackson per diventare bianco e assomigliare a  C.Ronaldo, UN INTERVENTO VENUTO MALE, SI SALVA SOLO QUANDO ESCE, MA NOI DAI FISCHI MERITATI, GRAVE L’ATTEGGIAMENTO, SEMBRAVA UN DEFATICANTE

IBRA 5 : Quando non parte nel triangolo che Clarence gli mette su un piatto si capisce che l’orientamento e l’umore non e’ dei migliori. Nulla di buono, NON AIUTARE LA SQUADRA IL PECCATO MORTALE, IL CALCIO ALLA FINE IN CIELO NON  BECCA LA STELLA COMETA, E’ LA PORTA PER LA STALLA TRA ASINI E SOMARI

DINHO 5 : Male, perde palla e chiede da fermo un fallo inesistente, inizio da galera che continua fino al 33° quando manda un cioccolatino a Seedorf che lo scarta e lo getta al cane. Non fa meglio dei soci in affari, non vede mai la palla, lui e’ nella squadra di football americano quando attacca, quando si difende va a prendersi un the’ E LASCIA I COMPAGNI TRA LE CANNONATE

PATO 4.5 : Qualcuno gli dica che a Parma puo’ fare il permaloso e non vedere palla, qui’ non puo’ fare il permaflex, chissa’ se avra’ sognato una partita che non ha giocato e forse al risveglio ha creduto pure di vincere, MALISSIMO. ALLEGRI GLI DICA CHE SE MARCELO, CHE NON E’ MASTROIANNI VENIVA SEMPRE SU, LUI NON SI E’ MAI VISTO.VEDI IBRA, LI AVETE VISTI TORNARE?

BOATENG 6- : ossessionato da fare la cosa giusta, insicuro dall’ennesima esclusione anche lui va dietro alla processione. A FRITTATA  FATTA LUI PROPONE 2 BISCIE ALL’AFRICANA, NESSUNO SI FIDA, OGGI IL WATER E’ PIENO, GRAZIE BOA, LA PROSSIMA VOLTA

ROBINHO 6 : Come ti ho infamato col Chievo per la fatica ad entrare in partita e la mancanza di volonta’, oggi ti rido’ tutto con gli interessi, ma non  ti gasare, continua a lavorare. Ha scaldato le mani al portierone campione del mondo, sembrava il tedoforo con la fiaccola sabato, oggi uno che forse ha capito che non era il modo migliore nel trovare i punti per sperare in una maglia da titolare, OTTIMO DIREI, CERA GREY

ALLEGRI 4 : Caro mister, visto che nel gioco avevamo rischiato pure col Chievo, NON PER RONALDINHO TREQUARTISTA, NON VOGLIO SENTIRE PANZANE, MA PERCHE’ A TURNO, ALMENO DUE PUNTE ALLA VOLTA SONO SOLARIUM DIPENDENTI. Visto tutto cio’, con Constant che ci ha infilzato come una lancia dei Masai per tutta la partita, non ti e’ sembrato presuntuoso affrontare il Real con le solite tre punte che non difendono o quasi piu’ Seedorf?? Era cosi’ screditante mettersi a 442? La partenza fuori giri e’ colpa tua, non hai cambiato niente,potevi pure provare andare al 433 per vedere se i terzini rimanevano piu’ giu’. Siamo partiti timorosi e schiacciati, la linea dei centrocampisti era al limite dell’area, l’avanzata dei terzini, Marcelo ha allargato le maglie quando e come il burro dove  si inserivano OZIL, IL PRIMO TEMPO, C.RONALDO E DI MARIA. Mister perche’ non provare con il Boa e Flamini’. Speravo cambiassi qualcosa, anche i cambi, un po’ tardivi. RIDIMENSIONATI GRAZIE ANCHE ALLE TUE COLPE, SPERIAMO SIANO SOLO DI GIORNATA


MD in all World's language
 
MD in your language
MD em sua língua
MD dans ta langue
MD en su lengua
MD in Ihrer Sprache
MD 在您的語言
MD in uw taal
MD στη γλώσσα σας
あなたの言語の MD
당신의 언어에 있는 MD
MD в вашем языке
MD i ditt språk

Pubblicitá
 
Milan Day TIME
 
 

=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=