la patria di un maiale
 
La patria di un maiale è dappertutto dove ci sono ghiande
Francois de Salignac de la Mothe-Fenelon
 
(Mi scuso con i maiali,da cui abbiamo tanto da imparare)

Un paese di ladri e di puttanieri?
Sembra questa l'Italia delle inchieste, dei giornali, della politica.
L'Italia pubblica, forse più della privata.
L'Italia che non ha più pudore.
Rullo compressore di notizie e avvisi di garanzia che passano sopra carriere, reputazioni, nomi. Persone reali.
Sì, un paese di ladri e di ruffiani.
Di puttanieri. Di bastardi.
Di gente cinica che ride del terremoto pensando a quanti soldi ci farà sopra. Un paese immorale.
L'Italia è così. Non è tutta così.
Certo che no.
Ma molti dei suoi capi sono così.
Si dice: “anche un tempo, nella Dc, nel Pci, c’erano vizi e viziacci.”  
Ma non venivano usati come pubblica arma di delegittimazione.
C'era senso del pudore.
Non solo, c'era anche un altro senso della politica e della conseguente selezione della classe dirigente ormai composta invece, al novanta per cento, di scendiletto.
Di graziati dal capo (di centrodestra o di centrosinistra).
Di mezzi uomini.
Un paese di politici e loro compari, ladri e puttanieri.
Da parecchio tempo e da più parti si denuncia l'assenza totale in Italia di una politica economica degna di questo nome.
Assistiamo continuamente in Tv e sulla stampa a discussioni infinite su questioni il più delle volte di secondaria o nulla importanza, mentre i nodi critici della società italiana continuano a rimanere irrisolti: il problema del lavoro, l'ambiente, lo smantellamento progressivo della giustizia e dello Stato di diritto, l'evasione fiscale, la scuola pubblica, la ricerca scientifica, la sanità pubblica, ect...
Il tutto avviene per fare in modo che ciascuno si arrangi da sè: in Italia la regola del "lasciar fare" è diventata un assioma indiscutibile.
In questo modo chi ha i mezzi economici ed una discreta dose di cinismo riesce a cavarsela alla faccia del signore di turno come ai bei tempi degli Asburgo, del Papa Re, degli Spagnoli, degli Angioini o degli Aragonesi.
Chi non ce la fa o non si sente disposto ad accettare questo sistema diventa un peso della società: diventa un vero e proprio "dis-adattati".
Non c'è rispetto per l'infanzia, per la malattia, per la disabilità, per la miseria, per l'immigrazione, per le donne: questi sono considerati dei freni al regolare svolgimento della politica fatta solo di "happy hours".
Il principio condiviso è diventato perciò: "lasciamo che il Padrone di turno faccia ciò che vuole, purchè ci si lasci in pace di fare quello che vogliamo e come vogliamo".
Questo criterio si è talmente radicato nelle coscienze di gran parte della società italiana, che oggi anche i provvedimenti più ovvi necessari ad una convivenza civile minima e decente sono diventati impopolari.
Ormai digeriamo tutto.

Ahi serva Italia, di dolore ostello,
nave senza nocchiere in gran tempesta,
non donna di province, ma bordello!

(Dante, Purgatorio, Canto VI, vv. 76-78)
 
 

MD in all World's language
 
MD in your language
MD em sua língua
MD dans ta langue
MD en su lengua
MD in Ihrer Sprache
MD 在您的語言
MD in uw taal
MD στη γλώσσα σας
あなたの言語の MD
당신의 언어에 있는 MD
MD в вашем языке
MD i ditt språk

Pubblicitá
 
Milan Day TIME
 
 

=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=