MilAnagrafe

Si chiude il decennio e si chiude un ciclo (forse).
Troppi giocatori troppo avanti con gli anni sono al Milan da troppo tempo.
Molti di loro andranno in scadenza di contratto al termine della prossima stagione ... sarebbe bene che la società avesse ben chiaro cosa fare.
Questi campioni che hanno vinto tutto con la nostra maglia sono anche coloro che incidono in maniera molto consistente sul bilancio per l'entità dei loro ingaggi.
Nello stesso tempo offrono sempre minori garanzie di un buon rendimento in campo e, mediamente, non hanno molto mercato proprio a causa della combinazione tra entità dell'ingaggio e caratteristiche anagrafiche.

Sono convinto che se l'impianto base della squadra resterà invariato, il rischio per il Milan di andare incontro ad una stagione negativa/disastrosa sia molto alto.
A mio parere non è più possibile rimandare un ampio rinnovamento dell'organico.
Se ridimensionamento deve essere, tanto vale accettarlo ma ponendo le basi per il futuro e dando delle prospettive a questa squadra.

Dicevo prima che molti dei nostri campioni sono vicini alla scadenza del contratto e percepiscono ingaggi fuori dai nuovi parametri imposti dalla società.
Per fare alcuni esempi (tre a caso) Pirlo, Seedorf e Dinho vanno in scadenza nel 2011.
Pirlo prende 6,5 mln netti, Seedorf 4,5 e Dinho 8 ... in un anno solo loro tre incidono sul bilancio per 38 mln.
Ma ci sono anche gli 8 lordi per Kaladze, i 7,4 (sempre lordi) di Zambrotta, i 5 di Oddo, i 6 di Gattuso (che va a scadenza nel 2012) e i 5,4 di Jankulovsky ...

In tutti questi casi di scadenza a breve termine ci sono quattro opzioni:

   1. andare a scadenza di contratto
   2. prolungare spalmando l'ingaggio su più anni
   3. cedere i giocatori in questione
   4. rescidere i contratti offrendo un buonuscita

La prima possibilità, andare a scadenza, comporta un doppio svantaggio per il club.
Dovendo rispettare il contratto in essere, la società impegna importanti risorse finanziarie per poi perdere il giocatore a parametro zero ... come dire spendere 16 mln lordi per Dinho che alla fine della prossima stagione è libero di scegliersi la destinazione più gradita senza nessun ritorno economico per il club.

La seconda ipotesi, prolungare spalmando l'ingaggio su più anni, probabilmente è ancora più svantaggiosa della precedente.
Trattandosi di "grossi calibri" accetterebbero difficilmente un ruolo di secondo piano e continuerebbero a condizionare la squadra dal punto di vista tecnico/tattico, inoltre rappresenterebbero un ostacolo al varo di un nuovo ciclo ancora per qualche anno.
In più, per quanto gli si possa ridurre l'ingaggio, continuerebbero a percepire cifre piuttosto importanti. Ronaldinho, o lo stesso Pirlo, se anche accettassero questa soluzione non prenderebbero sicuramente meno di 4 mln netti all'anno.

La terza soluzione, la cessione dei giocatori in questione, è l'opzione migliore tanto dal punto di vista economico quanto da quello della programmazione del futuro.
Il risparmio su ingaggi così pesanti sommato ai proventi della cessione dei cartellini, permetterebbe di liberare e incassare notevoli risorse finanziarie da reinvestire sul mercato ... con benefici economici che si rifletterebbero anche a breve e medio termine in virtù del notevole ridimensionamento del monte ingaggi.

La quarta ed ultima possibilità, la rescissione del contratto incentivata da una buonuscita, è uno strumento applicabile a quei giocatori totalmente fuori mercato che potrebbero, per una volta, dimostrare a loro volta gratitudine nei confronti di chi li ha remunerati profumatamente senza, forse, ricevere altrettanto ... o la gratitudine va a senso unico? ...

E' chiaro che non capiterà che tutti i soggetti in scadenza tra il 2011 e il 2012 rientreranno in una sola delle quattro opzioni ... qualcuno verrà ceduto, altri prolungheranno, e magari qualcun altro rescinderà ... staremo a vedere.
Intanto i quattro a scadenza tra un mese sarebbe bene che non rinnovassero.

Di seguito elenco la situazione contrattuale dell'attuale rosa, cifre e soprattutto scadenze dovrebbero essere corrette o poco distanti dalla realtà, l'età è a giugno 2010 (tra parentesi ciò che farei io):

scadenza 2010

   1. FAVALLI - 38 anni e 5 mesi - 1,2 mln netti (arrivederci e grazie ... ormai c'è Yepes)
   2. DIDA - 37 anni e 6 mesi - 4 mln netti (arrivederci e grazie ... torna Storari)
   3. INZAGHI - 36 anni e 11 mesi - 2,5 mln netti (arrivederci e mille grazie)
   4. ROMA - 36 anni - 0,4 mln netti (Perucchini e/o Donnarumma terzo portiere)

scadenza 2011

   1. NESTA - 34 anni e 3 mesi - 4 mln netti (nel corso della stagione siamo sempre in tempo a prolungare di un anno)
   2. SEEDORF - 34 anni e 2 mesi - 4,5 mln netti (cessione)
   3. ODDO - 34 anni - 2,5 mln netti (cessione o rescissione)
   4. ZAMBROTTA 33 anni e 4 mesi - 3,7 mln (a scadenza)
   5. JANKULOVSKY - 33 anni e 1 mese - 2,7 mln netti (cessione)
   6. AMBROSINI - 33 anni e 1 mese - 3 mln netti (come Nesta)
   7. ABBIATI - 32 anni e 11 mesi - 2,2 mln netti (come Nesta)
   8. KALADZE - 32 anni e 4 mesi - 4 mln netti (cessione o rescissione)
   9. PIRLO - 31 anni e 1 mese - 6,5 mln netti (cessione)
  10. DINHO - 30 anni e 3 mesi - 8 mln netti (cessione)

Cedendo o rescindendo i contratti come indicato, si risparmierebbero 56,4 mln di ingaggi lordi, e si potrebbero incassare una trentina di milioni dai cartellini.

scadenza 2012

   1. STORARI - 33 anni e 5 mesi - 0,65 mln netti (rientro alla base)
   2. GATTUSO - 32 anni e 5 mesi - 3 mln netti (cessione)
   3. ONYEWU - 28 anni e 1 mese - 0,9 mln netti (boh ... vediamo com'è?)
   4. BORRIELLO - 28 anni - 2,8 mln netti (ne parliamo tra un anno)
   5. FLAMINI - 26 anni e 3 mesi - 4 mln netti (prolungamento al 2014 e riduzione a 3 mln)
   6. DI GENNARO - 22 anni - 0,4 mln netti (cessione)

Altri 6,8 mln di ingaggi risparmiati e 8/10 mln di incasso.
scadenza 2013

   1. BONERA 29 anni e 1 mese - 1,8 mln netti (stand by)
   2. HUNTELAAR 26 anni e 10 mesi - 3,5 mln netti (cessione se arriva Dzeko ... va beh)
   3. THIAGO - 25 anni e 9 mesi - 2,5 mln netti (prolungamento al 2015 per 3,5 mln)
   4. ADIYIAH - 20 anni e 7 mesi - 0,5 mln netti (alcuni siti riportano 2015) (cessione per far posto a Krasic)

scadenza 2014

   1. ANTONINI - 27 anni e 10 mesi - 0,8 mln netti (stand by)
   2. ABATE - 23 anni e 7 mesi - 0,8 mln netti (stand by)
   3. PATO - 20 anni e 9 mesi - 2 mln netti (a salire) (stand by)

E poi c'è Amantino Mancini (29 anni e 10 mesi a giugno), è in prestito con "diritto" di riscatto.
La sua esperienza al Milan in questi mesi non può certo essere considerata positiva.
Arrivato a Milanello per dare a Leonardo un'alternativa per il ruolo di attaccante esterno, l'ex nerazzurro ha passato più tempo in infermeria che in panchina, e più tempo in panchina che in campo.
Sono due anni che gioca poco e male, se poi si considera che tra cartellino (3 mln) e ingaggio (7 mln lordi) il riscatto del brasiliano comporterebbe un notevole sforzo economico per le esangui casse del club, tutte queste considerazioni dovrebbero portare la dirigenza a non esercitare il diritto di riscatto, ma già nel momento del suo arrivo si disse che tra le due società milanesi ci fosse in realtà un accordo per il riscatto in ogni caso del brasiliano da parte del Milan.
Non ci voglio credere, e la verità si saprà al momento in cui "Mansini" verrà o meno restituito al mittente.

Tra ingaggi risparmiati e incassi dai cartellini si supererebbero i 100 mln ... cifra sufficiente a reimpostare la squadra, a ringiovanirla e ad abbassare notevolmente il monte ingaggi con notevoli benefici anche sui bilanci dei prossimi anni

Massimo Fontana
MD in all World's language
 
MD in your language
MD em sua língua
MD dans ta langue
MD en su lengua
MD in Ihrer Sprache
MD 在您的語言
MD in uw taal
MD στη γλώσσα σας
あなたの言語の MD
당신의 언어에 있는 MD
MD в вашем языке
MD i ditt språk

Pubblicitá
 
Milan Day TIME
 
 

=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=