Lo schiattamuorto
Scritto da Daniele Mantovani   
Mercoledì 17 Novembre 2010

Alla mia età ci sono 2 cose che non puoi più migliorare: il proprio profilo fisico (accompagnato dal grigio di capelli ed anima) ed il patrimonio di amici ed amori passati che possono solo diminuire o sparire.
Lo sfoltimento degli amici lo fa la sorte, la sofferenza, i bisogni senza risposta.
Non scegliamo noi, gli altri lo fanno per noi, insomma si sta come d’autunno sugli alberi le foglie.
E quando provi a non farti portare via dal vento  ti capita che fra gli amici (parola pericolosa) rimanga un giovane/vecchio cuore napoletano, nato e cresciuto nella seconda parte della tua vita.

Si, ho un amico napoletano con cui ho condiviso amore per la libertà, per l’uguaglianza, per le lacrime da campo di concentramento e per le figurine Panini.
Ho un amico dal quale mi dividono frequentemente concetti pallonari.
Infatti in una stupida mattina di novembre  mi dice con sms “Tu capisci di calcio ma sei uno schiattamuorto”.
Definizione di schiattamuorto: becchino, sotterra uomini, quindi porta sfiga” .
Vale a dire quando sponsorizzi un’idea porti male.

Mi fermo, sorrido e scatta il gioco unito all’affanno di dire a me ed a voi : non sarà mica vero ?
Unica via di fuga riprendere i temi estivi ed andare a vedere. Via …………

Settembre 2010 - la zanzara dice: prime 4 squadre Inter, Milan, Napoli e Palermo.  
MILAN: (testuale) per età prospettive e tattica  gli acquisti vanno nella direzione di un campionato vincente. Occasione grande, senza paura possibilità per il Milan enormi
JUVENTUS: (testuale) Buona campagna cessioni, pessima campagna acquisti: tutto in carico a Melo e Krasic . Altro anno triste per la signora
Retrocessione: se ne vanno le stesse che sono salite (Brescia, Cesena, Lecce). Sola intromissione il Bologna, scarso e malfatto, dalla cattedra al campo.

Sfoglio i numeri che regalano peana a Cavani, Pastore, Delio Rossi, Eto’o, Quagliarella, Rosati (si, si grandissimo portiere).
Sfoglio i numeri che sputano veleno sulla Rometta, sulle macerie di Firenze e del suo tecnico senza futuro, su Gasperini (già volato via senza rimpianti) e per un po’ non m i sento proprio male male.
Ma soprattutto spedisco un fiore a tutti quelli che pensavano che avere o non avere Mourinho fosse uguale: Real sontuoso, primo in Liga ed in Champions, calcio bellissimo .
Inter quarta in campionato, sconfitta male su campetti d’Europa.
Non è proprio uguale.

Attacco di vanità.
Chiedo scusa.
Calcio che conta.
Il Milan vince il derby, non pensavo.
Il Milan è in testa.
Non pensavo.
Si gioca molto peggio dell’anno scorso, lo pensavo.

Immaginate di avere un amico a Londra e di invitarlo a vedere il massimo di quest’anno: Inter-Milan.
Poi lui ricambia e vi porta a vedere Chelsea-Manchester o Arsenal-City . Oh my god …
Niente regalo di Natale . Ciao Italia

Siccome è giornata di vanità e processi, prima di traslocare a casa del Maestro  mi faccio cullare da un profumato pensiero e da un azzardo.
Il pensiero è avere rinfrescato domenica il mio vecchio rito del tifo contro.
Contro la boria, la presunzione, le esagerazione, i soldi buttati, gli operai cacciati in silenzio, i presidenti con 10 incarichi, i piloti che non imparano l’italiano, le macchine vendute solo a vecchi ricchi e sporchi ………… Si, ho immensamente goduto della sconfitta del Cavallino diventato un peloso somaro.
L’azzardo è frutto della sfida all’amico napoletano di prima.
13 giornata:
Cesena – Palermo 2
Chievo-Inter 2
Genoa- Juve 1
Milan-Fiorentina x
Napoli-Bologna 1
Parma-Lazio 1
Roma-Udinese 2
Ci sentiamo domenica notte . In sogno.

CASA MOURINHO
Non per tornare a citazioni di settimane fa, ma  questa rubrica riportava la reazione dello Special al comportamento delle squadre che affrontavano Il Barcellona a “ranghi” ridotti.
Sporting Gijon travolto dai catalani un mese fa. Ci sta.
Il Real sabato stenta ma passa uno a zero sul suo campo.
Tutto normale ? no, no.
Dalla formazione che si è fatta travolgere da Messi a quella che ha perso contro il Maestro ci sono 7 giocatori diversi.
Le riserve prima, i titolari poi.
Caro Preciado (all. Sporting), non aspettare Mou nel parcheggio, vai a casa e non passare davanti allo specchio.

Notte felice amici della zanzara.
Mi addormento in compagnia del becchino che ho scacciato.
Non  mi sento più , per ora, lo schiattamuorto, soprattutto, da napoletano acquisito e volentieri, mi sembra  di volare sopra i pezzi migliori di questa Italia che miseramente lasciamo crollare e mi sembra troppo vero che, arrivando laggiù ti viene da piangere.
Ma ripartendo torni, e con più forza, a piangere.
Benvenuto al Sud, “Schiattamuorto”

MD in all World's language
 
MD in your language
MD em sua língua
MD dans ta langue
MD en su lengua
MD in Ihrer Sprache
MD 在您的語言
MD in uw taal
MD στη γλώσσα σας
あなたの言語の MD
당신의 언어에 있는 MD
MD в вашем языке
MD i ditt språk

Pubblicitá
 
Milan Day TIME
 
 

=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=