HOME

Viviamo in tempi eccezionali. Gli scienziati ci dicono che abbiamo 10 anni per cambiare il nostro modo di vivere, di evitare l'esaurimento delle risorse naturali e la catastrofica evoluzione del clima della Terra. La posta in gioco è alta per noi ed i nostri figli. Tutti dovrebbero prendere parte nello sforzo, e Home è stato concepito per diffondere un messaggio di mobilitazione ad ogni essere umano. A tal fine, Home deve essere libero. Un patrono, il gruppo PPR, ha reso possibile tutto ciò. EuropaCorp, il distributore, ha anche promesso di non fare alcun profitto, perché Home è un film senza scopo di lucro. Home è stato fatto per voi: condividetelo! E agite per il pianeta
(L'intero Film/Documentario e' visibile in questa pagina al termine dell'articolo)

Il fotografo Yann Arthus-Bertrand, celebre per le sue fotografie aeree dei luoghi più belli del mondo, ha realizzato con la produzione di Luc Besson un documentario dal titolo Home, dove per “casa” si intende il pianeta Terra.
Novanta minuti di spettacolari riprese aeree che ripercorrono il viaggio delle sue fotografie, un lavoro durato 18 mesi in cui sono state realizzate oltre 500 ore di girato.

Home ci accompagna in un viaggio unico nel pianeta Terra come non l'abbiamo mai visto.
Vengono mostrati i tesori che stiamo distruggendo e tutte le meraviglie che possiamo ancora preservare di un pianeta che non ci appartiene ma a cui tutti noi apparteniamo.
Le vedute aeree di giungle urbane e monumenti naturali distrutti fanno scorrere qualche lacrima, ma non lasciano spazio ad immagini brutali.
In uno squarcio su Dubai, ad esempio, viene mostrata la base di un grattacielo: lentamente la video camera sale, la musica aumenta, ma quando si è raggiunta la fine del grattacielo manca la parte terminale dell’edificio, ancora in costruzione come la metropoli stessa.
Dubai rappresenta la tipica “città orientale a modello occidentale: lontanissima dalla natura, ma enormemente dipendente da essa.
Il film affronta i problemi più urgenti, dall’energia all’agricoltura, dal petrolio alla carne bovina, dai trasporti alla pesca, dalla scomparsa dei ghiacciai a quella della biodiversità.
“Stiamo distruggendo l’essenziale per creare il superfluo”, avverte la voce pacata.
Solo nell’ultima parte il film si permette di “alzare l’indice”, di fare i conti.
Lo schermo diventa nero e appaiono alcune scritte bianche: “Il 20% della popolazione consuma l’80% delle risorse”, spendiamo e sprechiamo quello che neanche ci spetta.
La scritta sparisce e ne compare un’altra: “Un miliardo di persone soffre perennemente la fame”, mentre la metà dei cereali prodotti nutre mucche e motori (sotto forma di biocarburanti).

Ascolta, per favore. Sei come me, un homo sapiens, un essere intelligente. La vita, un miracolo nell'universo, e' apparsa circa 4 miliardi di anni fa. E noi uomini soltanto 200.000 anni fa. Eppure siamo riusciti a distruggere un equilibrio essenziale alla vita
• Il 20% della popolazione mondiale consuma l'80 percento delle risorse.
• Il mondo spende 12 volte di più in forniture militari che in aiuti per i paesi in via di sviluppo.
• 5 mila persone al giorno muoiono a causa di acqua non potabile.
• 1 miliardo di persone non ha accesso all'acqua potabile.
• Quasi 1 miliardo di persone soffre la fame.
• Più del 50% dei cereali venduti nel mondo e' usato come cibo per animali o come biocarburante.
• Il 40% dei terreni coltivabili ha subito danni a lungo termine.
• Ogni anno scompaiono 13 milioni di ettari di foresta.
• 1 mammifero su 4, 1 uccello su 8, 1 anfibio su 3 sono minacciati dall'estinzione.
• Le specie stanno scomparendo ad un ritmo 1000 volte più veloce del tasso naturale.
• I 3/4 dei fondali di pesca sono esauriti, impoveriti o in pericoloso declino.
• La temperatura media degli ultimi 15 anni e' stata la più alta mai registrata.
• La calotta polare e' il 40% meno spessa rispetto a 40 anni fa.
• Potrebbero esserci almeno 200 milioni di rifugiati a causa del clima entro il 2050.
Il costo delle nostre azioni e' alto ma e' troppo tardi per essere pessimista.

Finchè la Terra esiste, l'energia del Sole sarà inesauribile.Tutto ciò che dobbiamo fare è smettere di perforare la Terra e iniziare a guardare verso il cielo. Tutto ciò che dobbiamo fare e' imparare a coltivare il Sole. E' il momento di unire le forze. Ciò che importa non e' ciò che e' andato perso  ma ciò che resta. Abbiamo ancora la metà delle foreste del mondo, migliaia di fiumi, laghi e ghiacciai, e migliaia di specie fiorenti.  Sappiamo bene che oggi le soluzioni esistono. Abbiamo tutti il potere di cambiare. Perciò cosa stiamo aspettando? Sta a noi scrivere il seguito della nostra storia. Insieme

Home non vuol dire solo casa, il luogo in cui abitiamo, ma anche il luogo a cui si appartiene.
È una parola intraducibile


il film (durata 1h29m)

MD in all World's language
 
MD in your language
MD em sua língua
MD dans ta langue
MD en su lengua
MD in Ihrer Sprache
MD 在您的語言
MD in uw taal
MD στη γλώσσα σας
あなたの言語の MD
당신의 언어에 있는 MD
MD в вашем языке
MD i ditt språk

Pubblicitá
 
Milan Day TIME
 
 

=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=