DEPARTURES
"Pur nella tristezza dell’ultimo addio, quanto veniva eseguito per preparare il defunto al suo viaggio, immersi nel silenzio pieno di pace della stanza, era calmo ed elegante. E più di ogni altra cosa, era colmo d’affetto"

Quando l’orchestra in cui suona come violoncellista viene sciolta, Daigo (Masahiro Motoki) decide di fare ritorno insieme alla moglie Mika (Ryoko Hirosue) al paese di sua madre, morta un paio d’anni prima.
Rispondendo a un annuncio di lavoro che parla di “partenze”, e pensando si tratti di un agenzia viaggi, si ritrova invece assunto nell’agenzia di Sasaki (Tsutomu Yamazaki), che si occupa della ricomposizione dei cadaveri prima della cremazione.
Tra la diffidenza iniziale per un’occupazione inconsueta e un passato non del tutto risolto, la vita di Daigo sta per prendere una svolta del tutto inattesa…
 
Un film splendido, un piccolo grande gioiello cinematografico, capace di vincere con merito l’Oscar come miglior film straniero nel 2009.
Yôjirô Takita (regista tra gli altri del film Sanpei, The Fisher Boy, sul celebre pescatore della serie animata) confeziona una vicenda che col suo humor nero riesce spesso a far sorridere, ma ancor più spesso a commuovere, grazie ad alcune sequenze (fra tutte quella finale) realizzate con rara maestria e tatto.
 
La preparazione del defunto in vista dell’ultimo “viaggio”, ci viene presentata non come un atto consueto, bensì come un rituale che restituisce dignità alla persona che era in vita, e nello stesso tempo concede ai familiari di rimanere legati ad un ricordo che non sia contaminato o deturpato dalla bruttezza della morte.
La procedura che prevede il lavaggio, la vestizione e il posizionamento del defunto nella bara è una metodologia rispettosa, raffinata, che costituisce un espediente per interrogarsi sulla bellezza della vita, che molto spesso trascuriamo di ricordare.
 
Rianimare un corpo freddo e donargli eterna bellezza.
Capire il senso della morte per tornare a riabbracciare la vita.
Una riflessione sull’osmosi di vivere e morire.
Sulla soglia che li unisce e li separa, rendendo pari dignità.
Sul mistero che consente ai vivi di guarire nella cura dei morti.
Che vogliate ridere o piangere, lasciate fluire i vostri sentimenti
MD in all World's language
 
MD in your language
MD em sua língua
MD dans ta langue
MD en su lengua
MD in Ihrer Sprache
MD 在您的語言
MD in uw taal
MD στη γλώσσα σας
あなたの言語の MD
당신의 언어에 있는 MD
MD в вашем языке
MD i ditt språk

Pubblicitá
 
Milan Day TIME
 
 

=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=